Il mondo è piccolissimo

 
Non c’è niente da fare! Salerno è un grande paese, non una città. Sono stato per tutta la giornata (fino a notte fonda) in compagnia di persone che in un modo o nell’altro sono collegate a vario titolo con la mia vita. Siamo sempre stati cosi vicini e non l’abbiamo mai saputo.
Proprio buffo.
Un amico filosofo (quello della rucola) mi ha citato una frase in dialetto che mi risulta di difficile scrittura:
 
« se tenen’ nu cazz’ngul’, ma scapp’ semp’ uno ra vocc’ »
 
A grandi linee il significato è che esistono persone che sopportano di tutto, ma non il fatto di non poter parlare dei fatti propri o di quelli degli altri.
Una grande verità fuoriuscita dai fumi dell’alcool e dal sonno sintetizzata efficacemente.
Essere discreti al giorno d’oggi è una rarità. Importarsi dei fatti altrui ha un fascino magnetico, ci viene quasi naturale.
Bisogna scegliersi con molta cura le persone con cui parlare, con cui aprirsi.
I cazzi nel culo sono dietro l’angolo, pronti all’attacco!
Dobbiamo preparaci di conseguenza.
Ora che ci penso, un blog non è proprio un interlocutore discreto, soprattutto per la sfera emotiva. Lo possono visualizzare tutti i miei contatti, per questo mi tengo sul vago: non voglio dire a tutti tutto quello che ho da dire. E a ben pensarci non potrei neppure.
E paradossalmente ci sono persone che credono di essere in grado di farlo.
Persone che forse mi sono già molto vicine e non l’ho mai saputo…
Advertisements

Reply (with taste) here:

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s