The best is yet to come

ICANN strategy panel looking for help

They want you ūüôā

This initiative  will shape the governance of ICANN, the first and foremost DNS registrar in the world. It is worth mentioning that there are plenty of alternatives!

I am personally interested in it as should anyone with a presence on the Internet.¬†Participation for the first phase is over, but we are still on time for the second and third phase ūüėČ

 

AdBusting CookBook

Very interesting plea and extremely well thought idea from a (so far) undisclosed German street-artist in Köln (Cologne, Colonia or whatever you call it in your language).

I managed to discover this news on Facebook, so I traced back the images on the blog of Ronny (danke!), and then the elaboration of the CookBook here.

The images I have found so far are these:

adbusting recipe 1 adbusting recipe 2

The original links are the following: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=696759907001582&set=a.332946690049574.89745.213775278633383&type=1&relevant_count=1

and http://leka.soup.io/post/362666681/50-57-025-6-54-650

Somebody would ask: what’s the point?

Simple,  because I am pretending to write a food, recipes, nutrion, simil-political blog, I would like the author of the Adbusting (or whoever fancy that) to write MY recipes over the ads.

In fact, I am still translating many of my recipes from Italian to English, to make them more easily readable by a larger audience. And by the way, an AdBusting Cookbook would easily be a spin-off of this blog, in fact I could shrink many of the recipes in order to write a condensed message over any board! ūüėČ

I do think that this form of critique, shared on different media, is a very serious mind-challenge message. Kudos to whoever is the creator and executor of this, and please, if you happen to step on this post, feel free to use any of my recipes for the next piece of (culinary) art!

I can assure you they taste good ūüėÄ

Maestro

 
Incredibile come passa il tempo.
Ho vissuto dei giorni spensierati passando a sbucciarmi le ginocchia cadendo dalla bici.
Ormai √® passato talmente tanto tempo dalla prima volta che ne ho inforcato¬†una che¬†m’ero completamente dimenticato della difficolt√† di imparare a pedalare.
 
L’ho riscoperto oggi, insegnando ad un fanciullesco trentunenne (ciao Sandro!) come si usa una bici.
Incredibile!
E’ un’esperienza¬†fuori dal comune avere l’occasione di insegnare una pedalata ad un adulto.
Sorprende il fatto che il suddetto adulto si sia voluto sottoporre al pubblico ludibrio di vecchi e bambini nei dintorni di un parco pubblico, ma purtroppo non avevamo molta scelta.
 
Mi sono sempre immaginato come un insegnante, un maestro, e andare in bici √® una¬†cosa che¬†pensavo potessi insegnare solo¬†a mio figlio e invece…
Per ben due ore mi sono prodigato col mio maestro di percussioni (ciao Sandro!) affinch√® potesse ritornare a testa alta e seduto sul sellino a casa; dalla quale per di pi√Ļ era sceso a riluttanza ben conscio di non aver mai pedalato in vita sua.
 
Ebbene, alla fine posso asserire con fermezza che da oggi sa andare in bici
Mi sono bastate due ore per insegnargli a partire da fermo, a mantenersi in equilibrio senza cadere, a tenere una traiettoria (per il momento solo rettilinea) e a pedalare.
Come disse qualcuno, s√≤ tropp’fort’.
 
Non c’√® che dire.
Bellissimo.
Insegnare è bellissimo.
 
P.S.: ascoltatevi Il Pozzo di San Patrizio. Sandro è uno di loro!

Virus

Ciao a tutti.
Ho la netta sensazione che questo sia uno degli ultimi post di questo blog.
 
Giusto per mantenere un filo conduttore col post di prima, ho aggiunto un’altra delle mie "utilissime" categorie per marchiare questi avvenimenti particolari.
 
Stamattina ho avuto la fantastica idea di installare una nuova versione del mio programma di masterizzazione, Nero.
Avevo avuto alcuni problemi a masterizzare un dvd….
 
Non riesco nemmeno a finire il post.
 
Addio a tutti.